Caffè al ginseng: fa male? Gli studi dicono il contrario!

Home /Blog / Approfondimenti / Caffè al ginseng: fa male? Gli studi dicono il contrario!
Approfondimenti 0 commenti

Il caffè al ginseng fa male?

L’articolo di oggi è dedicato a fornire una risposta chiara a questa domanda, che ci viene spesso chiesta sia dagli amanti del ginseng sia da chi si approccia al consumo di questa sostanza per la primissima volta.  

Innanzitutto iniziamo a capire cosa sia esattamente il ginseng: nome scientifico Panax, il ginseng è la radice di una pianta perenne originaria delle regioni montuose dell’Asia e di alcuni habitat del Nord America. In base alla provenienza, il ginseng si divide in ginseng rosso (Panax ginseng), proveniente dai paesi asiatici e dotato di una quantità maggiore di principio attivo, e ginseng bianco (Panax quinquefolia), proveniente dall’America settentrionale.  

La radice di ginseng contiene numerose sostanze e principi attivi dalle proprietà tonificanti: in prima fila i ginsenosidi, i composti da cui il ginseng trae la maggior parte delle sue proprietà; ma non possiamo non menzionare altre sostanze come le vitamine del gruppo B e vitamina C, A, E e K, germanio e manganese, peptidi, saponine, pollini, oligoelementi e aminoacidi, acido folico. Questo elenco da solo è sufficiente a comprendere quanto il ginseng sia uno scrigno di elementi benefici, un vero toccasana per l’organismo umano.  

Caffè al Ginseng: ci sono controindicazioni?

Gli studi confermano che, quando assunto in quantità moderate, il ginseng non fa male. Dalle ricerche effettuate negli anni emergono solo alcune controindicazioni in casi del tutto particolari:  

  • Si consiglia di non assumere ginseng durante i primi tre mesi di gravidanza e nel corso dell’allattamento: alcuni effetti collaterali indesiderati sono infatti stati osservati in studi sugli animali, anche se va specificato che le dosi assunte dalle cavie erano molto più alte di qualunque quantità che un essere umano possa ingerire.
  • Se stai assumendo farmaci è sempre buona norma chiedere un parere medico prima di consumare ginseng: questa sostanza infatti interferisce con alcuni farmaci come gli antidepressivi e gli antinfiammatori.
  • Ricordati poi di non assumere ginseng in dosi eccessive: un consumo esagerato può generare mal di testa, nausea e diarrea, accelerare il battito cardiaco e provocare dolori addominali. Anche in questo caso, comunque, soltanto un uso prolungato e massiccio può mettere a rischio la tua salute.

 In generale ti consigliamo di non superare le tre o quattro tazzine al giorno di caffè al ginseng: a queste dosi non si corre assolutamente alcun rischio e gli effetti del ginseng sul nostro organismo saranno soltanto positivi! Le sue proprietà benefiche sono innumerevoli e citiamo soltanto le principali: è antistress e migliora il tono dell’umore, è un tonico con effetti rivitalizzanti e aumenta la concentrazione, la velocità di reazione e le difese immunitarie; è anche un ottimo afrodisiaco e un alleato contro l’invecchiamento cellulare!  

Cerchi un caffè senza caffeina? Prova il caffè al Ginseng Deca King Cup!

Se perfino il basso contenuto di caffeina del normale ginseng non ti va, prova il Ginseng Deca: senza lattosio né glutine, e privo anche di caffeina e da zuccherare Insomma, un vero e proprio pieno di energia più salutare che mai. Lo trovi in due formati principali:
  • bustine solubili
  • capsule compatibili Nespresso®*

Le proprietà benefiche del caffè al ginseng ti hanno incuriosito? Prova le nostre capsule Dolce Gusto, Nespresso o A Modo Mio!

Cerchi un caffè con ridotto contenuto di caffeina? Prova il caffè al ginseng King Cup!

Caricamento
Caricamento
Caricamento
Accedi in anteprima alle offerte Black Friday
Registrati e regalati una coccola King Cup, sconti fino al 40% dal 20 al 30 Novembre
WhatsApp